Che cos’è la FAP

La FAP (Functional Analytic Psychotherapy) è all’interno delle cosiddette terapie di Terza Generazione. Il focus della terapia è la Relazione terapeutica e i tre principi chiave su cui si basa sono: amore, coraggio e consapevolezza. Attraverso l’utilizzo dell’analisi funzionale in seduta, cliente e terapeuta imparano ad osservare i comportamenti funzionali e discriminarli da quelli disfunzionali.

Robert Kohlenberg

Robert Kohlenberg è professore di psicologia presso l’università di Washington, dove fu Direttore degli Studi Clinici dal 1997 al 2004. La WA State Psychological Association gli ha conferito l’onoreficenza Distinguished Psychology Award nel 1999. Ha insegnato in diversi master in Psicologia Clinica ed ha tenuto lezioni e workshop in tutto il mondo per l’Association for the Advancement of Behavior Therapy. Si occupa di OCD, depressione e intimità nella relazione terapeutica utilizzando l’approccio FAP per la conoscenza del sé. Ha presentato workshops FAP negli Stati Uniti e nel resto del mondo. Ha ricevuto diversi fondi per la ricerca clinica e universitaria per sviluppare la FAP nel trattamento terapeutico.Il suo interesse è quello di sviluppare strategie di psicoterapia efficaci, l’integrazione di diverse approcci psicoterapeutici, ed il trattamento delle comorbilità. Assieme alla Dr. Tsai sono i creatori della FAP e co-autori di Functional Analytic Psychotherapy: A guide for creating intense and curative therapeutic relationships. New York: Plenum. (1991).

Mavis Tsai

Mavis Tsai è una psicoterapeuta libero professionista ed una docente presso l’università di Washington, dove si occupa degli aspetti correlati alle supervisioni ed alla ricerca. L’insieme dei lavori e delle pubblicazioni presentate da Mavis Tsai indicano l’interesse e la passione per il trattamento dei PTSD, dei traumi interpersonali, delle difficoltà di autostima, del sostegno nella terapia di coppia, del rinforzo del ruolo della donna, lavorando sui propositi e sulle passioni ed adottando l’approccio FAP. Conduttrice di numerosi Workshops in America e nel resto del mondo, riconosciuta per il suo stile relazionale unico e coinvolgente, come per il suo approccio multi-modale utilizzato nel promuovere un benessere ed una crescita integrata a livello mentale, corporeo, emotivo e spirituale. Insieme al prof. Kohlenberg è creatice della FAP e sono co-autori di Functional Analytic Psychotherapy: A guide for creating intense and curative therapeutic relationships. New York: Plenum. (1991).

Il Contestualismo Funzionale permette di osservare, evocare e rinforzare i  “comportamenti clinicamente rilevanti” nel contesto terapeutico, considerando e rinforzando le diverse abilità della persona, comprese quelle emotive ed espressive, che intercorrono tra cliente e terapeuta. In questo modo, essendo la FAP un approccio scientifico, basato sull’analisi del comportamento è possibile raggiungere in terapia relazioni molto intense e personali, raramente prese in considerazione dai tipici approcci di tipo Cognitivo – Comportamentale. Seduta dopo seduta paziente e terapeuta costruiscono insieme uno spazio sacro dove il cambiamento può avvenire.